Parigi e una nuova vita.

 

Doveva succedere prima o poi di dover andare via e seguire i propri sogni. Non c’è da essere tristi, o malinconici; non c’è da dire “voglio rimanere qui”, perché se non avessimo una casa in cui tornare, viaggiare non sarebbe più la magia che è. Tornare è bello e utile quasi quanto partire. Accettare la fine di qualcosa, essere in grado di collezionare piccoli istanti perfetti e non smettere di cercarli.